VISITE FISCALI. BOERI: “AUMENTARE REPERIBILITA’ PER I LAVORATORI PRIVATI”

DI CHIARA FARIGU

Un’unica fascia di reperibilità per le visite fiscali per lavoratori pubblici e privati: è questa la richiesta di Tito Boeri, presidente dell’Inps, per garantire “uniformità nei controlli sul territorio”.

Da domani 1 settembre scatta infatti il cosiddetto POLO UNICO che si occuperà di medicina fiscale (legge delega 124/2015, meglio nota come riforma Madia) che accentra presso l’istituto previdenziale il controllo medico-fiscale dei lavoratori sino ad oggi divisi tra lo stesso Inps per il settore privato e la Asl per il settore pubblico. L’esigenza di far convergere il settore pubblico in quello privato è dovuto al fatto che il “metodo” Asl , nonostante i diversi aggiustamenti nel tempo, ha mostrato tutta la sua inefficienza, mentre i controlli Inps sono risultati sempre più efficienti. Le statistiche elaborate periodicamente per i due settori erano puntualmente a sfavore, e di gran lunga, per i dipendenti pubblici.
Ora sarà un “cervellone” informatico a predisporre il controllo per TUTTI i dipendenti assenti dal lavoro, con la possibilità, per i medici addetti, e questo è un fatto assolutamente nuovo, di ripetere più volte, e in modo mirato, l’accertamento del decorso patologico nell’arco della durata della malattia.

L’accorpamento però, nonostante le diverse dichiarazioni iniziali, ha lasciato inalterate le cosiddette fasce di reperibilità in cui il paziente deve farsi trovare in casa. Attualmente sono di 4 ore per il lavoratore privato (10-12; 17-19) e di 8 per il dipendente pubblico (9-13; 15-18). L’incremento delle ore per i dipendenti pubblici fu voluto dall’ex ministro Brunetta per dare un giro di vite al fenemeno dell’asseinteismo nella PA.(legge 133/2008) che inizialmente fece registrare un netto calo di assenze dal lavoro. Per poi attestarsi nuovamente a livelli elevati. Difficile dimenticare i furbetti del cartellino ripresi a timbrare il badge in mutande o i “finti malati” intenti a svolgere altre attività. Un fenomeno profondamente radicato difficile da estirpare. Da domani altre regole, altri controlli. Più severi mirati e ripetuti, promette il Polo Unico Inps.
Sarà davvero la svolta?

L'immagine può contenere: 1 persona