ITALIA-SPAGNA: VENTURA HA SBAGLIATO MA LA FGCI DOVREBBE LICENZIARE SE STESSA

DI CLAUDIO VALERI

https://www.alganews.it

Penso che uno che fa l’allenatore di calcio ne capisca più di me e di quei tanti tifosi che pensano di essere nati cittì. Ma faccio e mi faccio delle domande. Per esempio, mi chiedo come si fa a schierare a Madrid l’Italia dell’altra sera. Che, giustamente, ha preso tre sberle ed ora teme per la qualificazione alla fase finale del mondiale.
L’altro problema è che ormai il calcio è diventato uno spettacolo che si sostiene con i diritti televisivi. Quindi i giocatori vengono da fuori e i vivai non vedono più crescere campioni. Tornare indietro non è difficile, è impossibile. Non per fare l’autarchico, ma ormai anche la proprietà delle nostre squadre talvolta è straniera: Milan, Inter, Roma…..
In Francia, i pur spocchiosissimi parigini hanno una squadra proprietà di un Stato, il Qatar. Costruire una squadra nazionale è, dunque, sempre più complicato, anche perché pare non interessi più. Ventura è un galantuomo che si legge attraverso la faccia che fa. Avrà sbagliato, ma l’altra sera mi ha fatto pena quando osservava gli errori dei suoi campioncini. Per me, che poco ci capisco, quando si è più deboli vale la tattica di Nereo Rocco, dal “palla lunga e pedalare” al “in campo prendete a calci tutto quello che avete davanti, se è il pallone, pazienza”. Questo quando allenava il Padova, poi, nel Milan, trovò Rivera e il Trap, Altafini e Maldini, dopo Prati e Hamrin e Sormani etc etc. La Federazione più che licenziare Ventura dovrebbe, prima, licenziare se stessa. E si comincerebbe a ragionare.