L’AMMUCCHIATA ATTORNO AL PD NON PUO’ SALVARE IL PAESE DALLE DESTRE

DI STEFANO FASSINA

https://www.alganews.it

Stimo e rispetto Gianni Cuperlo, ma su quali basi propone di costruire un’alleanza larga, progressista, di sinistra per fermare la destra e i populisti?
Non è ancora chiaro che larga parte di quel popolo che votava a sinistra si è rifugiato nell’astensione o si è affidato a M5S e finanche alla destra perché il Pd è stato autore del Jobs Act, della legge di smantellamento della scuola pubblica, dei tagli insostenibili alla Sanità, dello “Sblocca Trivelle” e del tentativo di revisione autoritaria della Costituzione?
Davvero si ritiene che un ammucchiata di ceto politico intorno al Pd possa salvare il Paese dalle destre e dalle avventure grilline?
Davvero si crede che gli improbabili generali si portino eserciti fedeli al seguito? Le elezioni regionali e comunali, tutte, dall’Emilia Romagna in avanti, non insegnano nulla?
L’unica possibilità per arginare i pericoli di regressione della democrazia e del lavoro è mettere in campo una proposta unitaria di governo, ancorata al lavoro, alla sostenibilità ambientale, alla Costituzione che per avere un minimo di credibilità politica e elettorale deve essere alternativa al Pd, alle politiche degli ultimi quattro anni e all’europeismo liberista degli ultimi 25.