IL PROBLEMA CATALANO È UN PROBLEMA EUROPEO

DI VANNI CAPOCCIA

Sembrava che con la caduta del muro di Berlino l’Europa avrebbe vissuto senza muri. Da allora, invece, ne abbiamo visti alzare sempre di più, e non solo ai margini di quella che dovrebbe essere la Patria europea, ma anche al suo interno.

In questi giorni se ne sta alzando uno tra Madrid e Barcellona. Sempre più alta è l’incomunicabilità tra quelle che sono due tra le città europee più importanti e visitate dai giovani europei.

Da Barcellona arrivano immagini che abbiamo già visto in altre nazioni. L’intervento della Guardia civile, scontri e arresti forieri di situazioni che in poco tempo potrebbero diventare drammatiche. Immagini tristi che l’Europa non può considerare un problema locale di competenza spagnola.

Quello catalano è un problema europeo. L’Europa dovrebbe già essere intervenuta per riportare dialogo dove dialogo non c’è più.

Avrebbe dovuto farlo il Presidente della Commissione europea Junker ed anche quello del Parlamento europeo Taiani che dovrebbe pensare all’Europa, invece di andare in giro per l’Italia a fare campagna elettorale mimetizzata da incontri paraistituzionali.

Un problema che non si contribuirà a risolvere osservandolo dalle torri di cristallo di Bruxelles, ma uscendo da esse recandosi là dove il problema sta esplodendo. Facendosi vedere dai cittadini spagnoli, catalani, baschi, galiziani, mostrandogli che l’Europa si sta occupando di loro come cittadini europei e della loro terra come terra europea.

Risultati immagini per L PROBLEMA CATALANO È UN PROBLEMA EUROPEO