IL NAPOLI VINCE A FERRARA CON LA SPAL ED E’ RECORD, SEI VITTORIE SU SEI

DI VINCENZO PALIOTTI

Sesta vittoria del Napoli su sei gare disputate, mai la squadra partenopea aveva ottenuto tanto neppure “nell’era Maradona”. La partita non è stata facile per gli azzurri, in maglia blu scuro, per l’ottima prova della Spal che è quasi sempre riuscita ad imbrigliare il gioco del Napoli mettendo la squadra di Sarri in difficoltà con veloci contropiede orchestrati da un ottimo Viviani con la collaborazione di Antenucci in grande giornata. Per contro il centrocampo azzurro, con Diawara Zielinsky ed Hamsik, appariva piuttosto lento, sbagliando diversi passaggi che avrebbero potuto lanciare le punte strette nella morsa della difesa spallina che non si è fatta quasi mai sorprendere. La partita e scivolata via quasi tutta sul possesso palla, sterile, del Napoli ed i contropiede della Spal bloccati bene dalla difesa azzurra. Poi il Napoli ha sostituito Hamsik con Allan e Zielinsky con Milik assumendo un atteggiamento ancora più offensivo andando quasi subito al vantaggio con Callejon, rete di testa a seguito di un’azione ben manovrata dal centrocampo azzurro che con Allan è sembrato rinascere. Il Napoli ha poi sfiorato subito il colpo del ko con Mertens, in ombra stasera, poi sostituito con Rog. La Spal però ha trovato il pari su una punizione di Viviani con Reina colpevolmente immobile sul suo palo di competenza, continua purtroppo il momento no del portiere spagnolo. Tutti hanno pensato al pareggio finale, ma Ghoulam con un ultimo appello alle risorse fisiche ha trovato il gol del vantaggio definitivo con un’azione personale. Nel finale Milik è uscito per un infortuniio al ginocchio, il Napoli aspetta ora il responso dei medici. Sofferta vittoria quindi del Napoli ma preziosa per la classifica ed il morale. Per gli azzurri sugli scudi Ghoulam, migliore in campo, Insigne e Callejon mentre Hamsik è sempre più alla ricerca del suo rendimento standard. Nelle Spal Viviani su tutti con Antenucci e Mora ed il portiere Gomis i migliori della squadra di Semplici. La Spal è un’ottima squadra, ben diretta e messa in campo, che non dovrebbe avere troppi problemi per salvarsi. Il Napoli, ha vinto in rimonta la terza partita su sei, ed è un segnale, dimostrando ancora una volta una mentalità vincente, ed un cinismo, che gli sono mancati in passato e che la vedono tra le favorite per la vittoria finale. Ora il Napoli aspetta il Feyeenord al San Paolo per il secondo turno di Champions, ma questa è un’altra storia.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, sta praticando uno sport