NEL SETTORE ELETTRICO C’E’ SOVRABBONDANZA MA I PREZZI NON CALANO

DI STEFANO SYLOS LABINI

Oggi vengono finanziate le centrali a carbone e a gas meno efficienti per garantire la stabilità della rete a fronte di picchi di domanda o di particolari eventi metereologici che possono mettere in difficoltà fonti rinnovabili ad elevata variabilità come fotovoltaico ed eolico. Si tratta del “capacity payment mechanism” che in sostanza rappresenta un sussidio mascherato per tenere in vita centrali ormai obsolete che andrebbero smantellate.
Dunque, nel settore elettrico esiste una evidente sovraccapacità produttiva: l’offerta è nettamente superiore alla domanda eppure i prezzi non diminuiscono. In questo ambito possiamo affermare che la teoria economica dominante di stampo neoclassico dove i prezzi sono determinati dal gioco della domanda e dell’offerta non è in grado di spiegare la realtà. Ciò perché il settore elettrico non è caratterizzato dalla cosiddetta concorrenza perfetta ma è un mercato oligopolistico dominato da grandi concentrazioni di potere che possono variare l’offerta secondo le loro convenienze e possono controllare i prezzi finali dell’elettricità.
Da un punto di vista energetico e industriale, una situazione del genere può essere governata promuovendo una diffusione maggiore dell’elettricità ad esempio nel settore dei trasporti e del riscaldamento. Se la domanda di elettricità aumentasse, le centrali che vengono tenute ferme riprenderebbero a funzionare e tutto il settore della produzione elettrica ne potrebbe beneficiare perché sarebbero stimolati nuovi investimenti in luogo di sussidi che sono completamente antieconomici.
In sintesi, dobbiamo muoverci verso un’economia che funziona sempre di più con l’elettricità. Per questo la politica industriale deve essere coordinata con una programmazione energetica: la diffusione di nuove tecnologie e di nuovi prodotti alimentati con l’elettricità può favorire la transizione verso un nuovo sistema alimentato in misura maggiore con le fonti rinnovabili.

Risultati immagini per NEL SETTORE ELETTRICO C'E' SOVRABBONDANZA