JULIA ROBERTS COMPIE 50 ANNI

DI AGNESE TESTADIFERRO

E pensare che voleva fare la giornalista! L’inconfondibile sorriso del cinema Hollywoodiano fa 50. Cinquantesimo compleanno per la tanto amata Julia Roberts. Una carriera di successi in cui l’affetto del pubblico ha contribuito a rendere ancor più raggiante la Pretty Woman n.1 per antonomasia.

Nata in Georgia iniziò la sua sfavillante carriera a 23 anni. All’epoca, che non era nota, a fare la differenza fu proprio il sorriso. Era una ragazza che destava un po’ di dubbi perché definita difficile da gestire a causa del suo atteggiamento. Eppure, col senno del poi, la scelta che ricadde su di lei per il ruolo accanto Richard Gere fu la più azzeccata che si potesse fare. «Sono contenta di essere cresciuta, vorrei rivivere quei giorni con la maturità che ho adesso, me li gusterei molto di più. Mai come adesso, a 50 anni, mi sto godendo pienamente la vita».

Oggi, con alle spalle un palmares di film indimenticabili, (Notting Hill, Se scappi ti sposo, Mona Lisa Smile …per citarne tre) è, dopo una turbolenta vita privata da copertine e copertine, una mamma felice e soddisfatta che vede nella famiglia, accanto il marito Daniel Moder, il valore più grande, «i figli sono l’amore eterno», tutto il resto sono meteore.

Nel 1989 il suo primo premio internazionale, il Golden Globe con il film Fiori d’acciaio. L’anno dopo diventa la stella del cinema con Pretty Woman con un secondo Golden Globe e, manco a dirlo, la candidatura all’Oscar.

Da grande quale è, ha accettato nel tempo ruoli non da protagonista. Motivo? Il cast era composto da amici! Film quali Ocean’s Eleven, Full Frontal e Confessioni di una mente pericolosa ,la vedono infatti con ruoli marginali.

Con i primi $ 300.000 del 1990  e i $ 25 milioni nel 2003  è considerata l’attrice più pagata al mondo per oltre dieci anni, a cavallo tra il Novecento e il Duemila,  l’ottava nella classifica di Forbes del 2017. Con un patrimonio a tanti zeri, oltre 140 milioni di dollari, ha anche il primato di essere tra le 100 donne più attraenti di tutti i tempi.

In Italia ha prestato (si fa per dire!) il suo talento anche per la tanto chiacchierata (in termini di budget) pubblicità per una nota marca di caffè al fianco di Paolo Bonolis e Luca Laurenti dove lei interpretava la Venere di Botticelli.

Tra le sue doti, quella del cuore grande. Sa di aver avuto tanto dalla vita, tanto che «a volte chiudo gli occhi e immagino di non essere Julia Roberts, ma di chiamarmi Jane, e di lavorare come impiegata in banca. Mi rende più centrata, con i piedi per terra. Un esercizio, ma forse è una sciocchezza, per una donna grande come me!». E, per far sì che chi non ha un sorriso lo possa avere, è sempre accanto all’Unicef per portare sempre qualcosa di bello e buono là dove la speranza stenta di esserci.

Buon compleanno Julia!!