UNIONISTI IN CORTEO A BARCELLONA. SONDAGGIO, SEPARATISTI SENZA MAGGIORANZA

DI ENNIO REMONDINO


Corteo a Barcellona per chiedere l’unità della Spagna. “Essere catalani è un orgoglio. Essere spagnoli è un onore”, si legge in uno dei cartelli. Sondaggio, indipendentisti perderebbero la maggioranza alle elezioni del 21 dicembre.

Barcellona dichiara la Repubblica e il senato di Madrid dà il via all’applicazione dell’articolo 155 che commissaria la Regione. La piazza secessionista festeggia l’indipendenza. Rajoy risponde: «È un atto criminale, ripristineremo la legalità». Destituiti Puigdemont e il suo governo, elezioni il 21 dicembre

Mentre dal palazzo della Generalitat di Catalunya i secessionisti toglievano la bandiera nazionale, la Spagna toglieva alla provincia ribelle l’autonomia e i poteri. Destituiti Puidgemont e il governo. Sciolto il Parlament e indette nuove elezioni per il 21 dicembre. Nella regione autonoma si festeggia per le strade, ma i leader indipendentisti rischiano fino a 30 anni per ribellione.
L’isolamento internazionale: Unione europea e Usa: Spagna unico interlocutore

CONTINUA SU REMOCONTRO:
https://www.remocontro.it/…/catalogna-larrogante-illusione…/

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto