DAI RIFLETTORI DI SKY AL DIETRO LE QUINTE PER FEDERICA DE SANCTIS

DI AGNESE TESTADIFERRO

«Grazie davvero a tutti di cuore …e buona fortuna!». Si è così congedata Federica De Sanctis. Tra i volti di punta di SkyTg24, la giornalista ha annunciato in diretta, che quello appena letto era il suo ultimo tg dopo 14 anni. «Il mio Sky Tg24 finisce qui». Ed ora ad attenderla ci sono le Poste Italiane, nell’ufficio comunicazione. Un posto dietro le quinte, ma, stando alle voci che si stanno alternando, «molto più remunerativo» del posto avanti i riflettori.

«Ho iniziato a Perugia, per una TV locale a fare interviste in giro ed intanto che frequentavo l’Università a Roma, piccole collaborazioni con dei giornali e settimanali. Una volta laureata ero indecisa se iscrivermi ad una scuola di giornalismo o meno. Non provenivo da una famiglia che lavorava in questo settore. Ho provato a “fare” la scuola di giornalismo della Rai della capitale umbra, sono stata promossa allo scritto e poi causa un’altra scrematura non sono stata ammessa. A quel punto ho cercato altro e da lì altre collaborazioni lavorando ad orari impensati e senza retribuzione per la carta stampata. Ho avuto, nel 1998, un contratto misero ad Italia Radio, del gruppo l’Espresso. E’ stata la mia vera esperienza in redazione, era una sorta di all news ante litteram radiofonica che purtroppo oggi non esiste più poiché è stata chiusa. Ritengo la radio una scuola importante per chi vuole fare televisione», ha dichiarato la giornalista in un intervista rilasciata ad Alessandra Giorda nel 2011.

Perugina nata a Foligno, classe 1974, professionista dall’età di 28 anni. Laureata, col massimo, alla facoltà di Scienze Politiche alla LUISS di Roma. Tra le sue collaborazioni, dal 1995 al 2000, spiccano Italia Oggi e La Nazione. Nel mentre, nel 1999, è stata autrice e conduttrice sia di Sportello Italiano per Rai International, sia di Notturno Italiano per RadioRai. Esperienza radiofonica con Italia Radio e parentesi con l’inserto I Viaggi di Repubblica. Prima di approdare a Sky a Tg24, nel 2003, è stata volto, nel 2000 di Stream News nel canale satellitare Stream.

Tra i riconoscimenti della carriera, spicca il Premio Matita Rossa e Blu 2010 promosso dalla Fondazione Italo Falcomatà. La sua firma ha dato vita al libro Gerusalemme, le sue tre anime, la sua gente il suo mistero, (Sperling & Kupfer, 2008) scritto a quattro mani con Renato Coen.  La pittura il suo hobby.

Buona fortuna Federica!