F-35 ITALIANO INVISIBILE E NASCOSTO

DI ENNIO REMONDINO

Saranno anche “stealth”, invisibili ai radar, ma la peculiarità più evidente degli F-35 italiani sembra essere la “silenziosità”, almeno sul fonte mediatico, polemizza Gianandrea Gaiani su Analisi Difesa.

Sul costosissimo e contestato F-35, imbarazzati silenzi. Può darsi che qualche dubbio circa la bontà della scelta di dotarsi dell’F-35 sia sorto anche nel Governo e alla Difesa, sospettano gli specialisti. Certo stupisce che il battesimo dell’aria del primo F-35B assemblato in casa, a Cameri, «non sia stato accolto da cerimonie, celebrazioni e discorsi pubblici di Vip politici o militari ma è stato effettuato quasi in segreto». Nessun comunicato stampa né invito ai media a seguire l’evento, comunque importante al di là dell’opinione che si possa avere circa il programma F-35.

CONTINUA SU REMOCONTRO:

F-35 italiano invisibile e nascosto