DISASTRO BANCARIO IN ITALIA, NESSUN RESPONSABILE

DI NICOLA FRATOIANNI

Sul disastro bancario in Italia, nessun responsabile.
Renzi dice che la Commissione d’inchiesta parlamentare sulle banche ha dimostrato che non ci sono responsabilità politiche del Pd e della maggioranza sul pasticcio delle banche italiane.
Surreale.
I lavori della commissione, che purtroppo è stata concessa molto in ritardo, non sono ancora conclusi e un po’ più di cautela non guasterebbe.
Una cosa è chiara su Banca Etruria: mai si è vista una banda di incapaci gestire così una banca. E il Pd non può sfuggire al problema politico che va molto oltre la vicenda Banca Etruria, e che parla del rapporto perverso e malato che c’è stato tra sistema bancario, economia, ed esponenti della politica.
Non riguarda solo loro, certo, ma in questi anni potevano essere messi in campo provvedimenti legislativi per una maggiore trasparenza e correttezza, come pure avevamo chiesto, ma non si è fatto.
Dalle responsabilità politiche non si sfugge solo con una audizione in Commissione.
Uno dei nostri impegni per la prossima legislatura è fare in modo che la Commissione possa proseguire i lavori facendo luce fino in fondo sul sistema bancario e sui suoi intrecci perversi.