DISGRAZIE UCRAINE, SAAKASHVILI DALLA GEORGIA, EREDITA’ SOROS

DI ENNIO REMONDINO

Ucraina, arrestato e poi liberato l’ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili, anche lui figlio delle ‘rivoluzioni arancioni’ promosse dallo schieramento occidentale, e attuale ospite scomodo dello sfortunato Paese lacerato da opposti estremismi.
Tafferugli tra polizia e sostenitori a Kiev, davanti all’abitazione del politico che è stato fermato dalle forze dell’ordine dopo aver minacciato di gettarsi dal tetto. Poco dopo Saakashvili è stato liberato con un blitz dei suoi. Futuro comunque incerto.

La saga dell’ex presidente georgiano

Personaggio ineffabile, figlio non troppo riuscito delle cosiddette ‘rivoluzioni arancioni’ o variamente fiorite che il vecchio schieramento anti comunista occidentale ha gestito, tra servizi segreti e interessati aiuti privati, modello Soros, per citare un ‘reo confesso’ in Ucraina. CONTINUA SU REMOCONTRO:

Disgrazie ucraine, Saakashvili dalla Georgia, eredità Soros