LA FRANCIA PIANGE LA FINE DI UN MITO

DI RENATA BUONAIUTO

Quanto t’amo, quanto t’amo non lo sai”, molti ricorderanno così, Johnny Hallyday, il poeta cantante che ha fatto innamorare milioni di donne e che ha portato in Francia il nuovo rock’n’roll made in USA.
Questa notte il cancro ai polmoni che dal 2009 tormentava i suoi giorni, ha posto la parola fine alla sua intensa vita. Jean-Philippe Smet, questo il suo vero nome, nasce a Parigi il 15 giugno del 1943, da padre belga e madre francese, entrambi artisti. Trascorrerà la sua infanzia viaggiando per le tournee dei genitori in tutta Europa, poi alla loro separazione, verrà affidato ad una zia, Helene Mar, cantante ed attrice.
A soli 13 anni, capisce che quella sarà anche la sua strada, cambia il suo nome in Johnny Hallyday e con una partecipazione radiofonica al “Paris –Cocktail”, comincia la sua vita d’artista.
Nel 1960 il suo primo disco Hello Johnny, da lì, per 50 anni, cavalcherà l’onda del successo, incantevole il suo concerto ai piedi della Torre Eiffel, per i suoi 40 anni di carriera con la partecipazione di oltre 500 mila persone.
Emozionanti i suoi duetti con Zucchero, con la Pausini ed i frequenti contatti e confronti con i Rolling Stone. Nella sua carriera non mancano i momenti difficili ma Johnny non è un uomo che si arrende, inizia la sua ricerca di nuovi parolieri, nuove fonti d’ispirazione, un rinnovamento interiore e nel 1984 torna a far parlare di sé.
Di Hallyday, molti ricorderanno la storia d’amore con l’affascinante Sylvie Vartan, il loro matrimonio, la nascita del figlio David. Un legame che finirà dopo circa 15 anni ma che non si è mai realmente spezzato.
Il suo ricordo è ancora profondo nel cuore di Sylvie che in questo breve ma intenso messaggio lo saluta così“Come tutta la Francia, ho il cuore spezzato”.
Johnny Intervalla i concerti ai suoi impegni d’attore ed è proprio sul set di un film Détective che conoscerà la sua seconda moglie Nathalie Baye, dalla cui relazione nascerà Laura Smet, per lei il bellissimo testo “Laura”.
Il matrimonio però avrà vita breve e nel 1990 si sposerà con Adeline Blondieau, la figlia di un suo amico ma la sua irrequietezza, il suo bisogno di cercare sempre nuovi stimoli decreteranno la fine anche di questa storia. Troverà finalmente serenità con Laeticia Hallyday, che resterà al suo fianco fino alla fine.
Sei giorni fa il suo ricovero in clinica, poi il desiderio di tornare a casa ed il suo saluto.
Questo il messagio della moglie che stanotte ha spezzato il cuore di molti
Johnny Hallyday è andato via. Scrivo queste parole senza potervi credere. E tuttavia è proprio così. Il mio uomo non c’è più, ci ha lasciati questa notte così come ha vissuto lungo tutto il corso della sua vita, con coraggio e dignità”.