QUEI SENTIMENTI DA RECUPERARE

DI BEBO MORONI

So che potrebbe sembrare la risposta più banale, l’invocazione più facile, la risposta meno politica. E invece io penso che sia proprio la risposta politica, se per qualcuno la politica è ancora sentimento. In una società dove si è persa principalmente la catena principale, quella dell’empatia della solidarietà naturale, non di quella a grande richiesta. Degli amici che c’erano e non lasciavano mai nessuno indietro. Hai bisogno? Ci sono. Tutto finito, tutto da recuperare. Da recuperare la tenerezza, quella tenerezza che fa tanto paura perché significa mettersi in gioco totalmente, nudi in mezzo alla strada e di fronte a chi si ama, agli avversari, ai passanti. In un mondo sofferente, incarognito, spettatore delle sventure e agitato da una rabbia fine a se stessa, individualista, che nega persino i rapporti interpersonali, in un crescendo di egoismo e narcisismo disperato.