CON GERUSALEMME L’AMERICA SCIVOLA VERSO IL TRACOLLO

DI LEONARDO MASELLA

L’iniziativa di Trump di riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele sta scatenando una positiva reazione anti-americana nel mondo arabo. Ma ancora più positivo è che questa iniziativa faccia crescere i contrasti con i principali paesi europei, come Francia e Germania che hanno preso nettamente le distanze da Trump.
Intanto l’Arabia Saudita ha perso anche Saleh in Yemen dopo un genocidio che dura da quasi tre anni.
Il Venezuela sopravvive alla pressione Usa.
In Ucraina è lotta interna aperta tra fazioni leali a Poroshenko e quelle di Saakashvili.
In Egitto la Russia ben presto avrà una base militare dopo gli accordi tra i due paesi.
In Siria si festeggia la vittoria e la liberazione dall’aggressione terrorista-imperialista.
In Honduras il candidato fantoccio degli Stati Uniti sta per essere cacciato.
Russia e Cina vanno avanti speditamente nel loro progetto di de-dollarizzazione delle relazioni commerciali.
Il tracollo dell’impero Usa prosegue senza sosta.