LECCE-ATTIVISTI NO TAP ASSALTANO ZONA ROSSA

DI CLAUDIA SABA

Momenti di tensione nella zona di San Basilio in prossimità del cantiere di Melendugno ( Lecce)
dove la multinazionale Tap sta realizzando il terminale del gasdotto per trasportare in Puglia combustibile dal Mar Caspio.
Circa cinquanta attivisti
no-tap hanno tentato di forzare la zona rossa interdetta ai non residenti e sorvegliata a vista dalle forze dell’ordine. Durante l’attacco sono volati sassi, petardi e fumogeni causando violenti scontri tra i presenti.
È stato necessario intervenire con gli agenti antisommossa per ripristinare ordine e permettere alla multinazionale di riprendere i lavori con tranquillità.
I manifestanti sono stati bloccati e condotti in Questura per effettuarne il riconoscimento perché sprovvisti di documenti identificativi.
Alcuni di loro si troverebbero invece nella caserma dei carabinieri di Lecce.
Il bilancio è di quattro feriti.
Nel gruppo di attivisti NoTap erano presenti anche tre minorenni la cui posizione è stata trasmessa al Tribunale dei minori.
I reati contestati sono di “riunione straordinaria di persone non comunicata”. La dinamica della vicenda non è ancora ben chiara. Tuttavia le indagini sono supportate dalle riprese video effettuate da un elicottero che sorvolava la zona per espresso ordine della Prefettura di Lecce.