ITALIA NELLA MORSA DEL GELO, ESONDA FIUME ENZA

DI ANNA LISA MINUTILLO

Temperature basse, raffiche di vento, neve seguita da abbondanti piogge, ma a destare le maggiori preoccupazioni sono i livelli dei fiumi che vengono tenuti sotto monitoraggio attento ed il ghiaccio che ricopre le superfici delle strade rendendo precari gli spostamenti e creando non pochi disagi.
Nel Comune di Brescello oggi è tracimato il fiume Enza invadendo sia la zona abitata che quella industriale della cittadina Reggiana.
Sono state mille le persone fatte evacuare, fortunatamente non ci sono state vittime o feriti, ma solo freddo, paura e disagio.
In Emilia Romagna è emergenza maltempo, la protezione civile ha emanato un’allerta rossa fino a mercoledì per rischio idraulico diffuso, in particolare su pianura centrale e su pianura e bassa collina occidentale. Il numero delle persone evacuate nel Reggiano a causa delle esondazioni è salito a oltre 2mila. Alle mille sgomberate da Brescello per la tracimazione del fiume Enza, se ne aggiungono altre 1.100 da Santa Croce di Boretto.


Anche nel Modenese il fiume Secchia è tracimato. I Vigili del Fuoco sono intervenuti per recuperare alcune persone ma anche degli animali che si trovavano in una zona distante dall’argine del fiume.
A Colorno è tracimato il torrente Parma.
Gli spazi esterni, i giardini sono stati allagati dall’acqua nel giro di pochi minuti.
In Appennino sono state chiuse alcune strade provinciali a causa di frane.
Disagi per le persone della zona che si ritrovano senza energia elettrica e senza collegamenti telefonici.
Intanto in Liguria la situazione si sta normalizzando, i livelli dei principali corsi d’acqua sono in calo.
E’ stata riaperta l’autostrada A6 Torino-Savona anche se permane qualche disagio alla circolazione ferroviaria. In particolare il traffico rimane sospeso sulla linee Genova-Milano e Genova-Torino via Busalla.
Ha smesso di nevicare anche in Piemonte dove ora è allerta ghiaccio questa mattina è andato in tilt l’aeroporto di Caselle numerosi voli sono rimasti bloccati.
Piste inagibili, ali degli aerei ghiacciate, passeggeri che non hanno potuto viaggiare e situazioni insidiose come quelle che il ghiaccio crea soprattutto a chi deve mettersi in auto per spostarsi o peggio ancora deve spostarsi a piedi o con i mezzi.
Sui social il senatore Pd Stefano Esposito ha denunciato la presenza di un solo mezzo per sghiacciare le ali degli aerei.
Notevoli disagi anche nell’ alessandrino dove sono rimaste bloccate alcune ambulanze durante lo svolgimento dei servizi.
In queste zone le scuole sono rimaste chiuse anche oggi.
Acqua alta invece a Venezia, dove la punta massima di marea sul medio mare ha raggiunto i 102 cm alle 6.15 secondo le rilevazioni del centro previsioni maree del comune.
Sembra assurdo ma ci rendiamo conto di quanto il clima influenzi le nostre vite creando situazioni complicate da gestire, soltanto quando le viviamo in prima persona, continuando a trovarci impreparati ogni qualvolta si presentano situazioni come queste da affrontare.

.

L'immagine può contenere: albero, spazio all'aperto e acqua