IL CENTRO “LUCHA Y SIESTA” DI ROMA VA SALVAGUARDATO NON CHIUSO

 DI STEFANO FASSINA
Lucha y Siesta è un centro che da anni, grazie al lavoro volontario e qualificato di tante donne, sostiene a 360 gradi le donne che hanno subito violenza o sono a rischio di violenza. Apprendiamo che sarebbe in pericolo di sgombero in quanto la proprietà, Atac, vuole vendere lo stabile che la ospita. In una città dove sono stati chiusi tanti centri anti-violenza, dove purtroppo la violenza sulle donne continua a essere una piaga drammatica, dove rimane incerta la sorte del Buon Pastore, Casa delle donne, Lucha y Siesta va salvaguardato e sostenuto, riconosciuto come bene comune. Presentiamo un’interrogazione urgente alla Sindaca Raggi per conoscere quali misure concrete l’amministrazione capitolina intende adottare per salvare un’iniziativa fondamentale per la vita delle donne e dei cittadini tutti.

L'immagine può contenere: spazio all'aperto