CRESCE IL RUOLO DEI COMANDANTI MILITARI NELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI

DI LEONARDO MASELLA

Se c’è una cosa nelle nostre società assolutamente segreta, che passa sotto banco senza nessuna forma democratica e senza nemmeno informazioni, questa è l’attività militare, più ancora che le attività economiche.
Quasi nessun giornale italiano ha scritto che poco prima della decisione di Trump su Gerusalemme capitale di Israele, si è svolta in Israele la Blue Flag 2017, la più grande esercitazione internazionale di guerra aerea nella storia israeliana, alla quale hanno partecipato Stati uniti, Italia, Francia, Germania, Grecia, Polonia e India.
Per due settimane piloti degli otto paesi, di cui sei membri della Nato, si sono esercitati con 70 aerei nella base israeliana di Ovda nel deserto del Negev, assistiti da 1000 militari del personale tecnico e logistico.
L’Italia ha partecipato con quattro caccia Tornado del 6° Stormo di Ghedi, due da attacco e due da guerra elettronica. Gli Stati uniti, con sette F-16 del 31st Fighter Wing di Aviano.
Poiché tali aerei sono addetti al trasporto delle bombe nucleari Usa B-61, sicuramente i piloti italiani e statunitensi si sono esercitati, insieme agli altri, anche a missioni di attacco nucleare.
Secondo le informazioni ufficiali, sono state effettuate oltre 800 missioni di volo, simulando «scenari estremi di combattimento, con voli a bassissima quota e contromisure elettromagnetiche per neutralizzare le difese antiaeree». In altre parole, i piloti si sono esercitati a penetrare in territorio nemico per colpire gli obiettivi con bombe e missili non-nucleari o nucleari.
La Blue Flag 2017 ha migliorato «la cooperazione e prontezza operativa delle forze aeree partecipanti» e, allo stesso tempo, ha «rafforzato lo status internazionale di Israele».
“Mentre sta svanendo l’influenza della diplomazia tradizionale – scrive il giornale israeliano Haaretz in un articolo sulla «diplomazia dei caccia» – sta crescendo il ruolo dei comandanti militari nelle relazioni internazionali”.

Risultati immagini per si è svolta in Israele la Blue Flag 2017