CANNAVACCIUOLO SI SFOGA E SALVINI LO DIFENDE CON UN TWITTER

DI RENATA BUONAIUTO

Si sfoga Cannavacciuolo: “Ecco: storie come questa fanno venire voglia di andarsene da un’altra parte“. Lo difende Salvini, che dopo essersi candidato premier ha trovato il tempo per pubblicare questo twitter:”Indegno blitz a Cannavacciuolo. Si vergogni il governo che fa scappare per un asterisco chi in Italia lavora. Non vedo l’ora di andare a governare per tutelare anche gli imprenditori perseguitati da asterischi e cavilli di una burocrazia ottusa“.

C’è’ da fermarsi un attimo e riflettere su queste affermazioni, quindi fra un regalo e l’altro. Mentre completiamo la spesa per il cenone, facciamo un attimo il punto della questione. “Indegno blitz a Cannavacciuolo…” cosa intendeva dire l’aspirante premier:

Ci sono blitz degni e blitz da evitare? Ci sono sopralluoghi giusti ed altri no? Sarà che Antonino passa i suoi giorni a registrar puntate di cucine da incubo, sarà che il suo nome e’ oramai indissolubilmente legato a Masterchef, che scrive libri e che i suoi piedoni hanno calcato il palco di Sanremo, ma cosa impedirebbe ai Nas di effettuare un controllo nelle sue cucine e ancor di più, fare il proprio lavoro? ” Mancava solo un asterisco…” certo effettivamente un asterisco e’ poca cosa, un piccolo simbolo quasi introvabile sulla tastiera del pc, puoi confonderla facilmente con una briciola di pane, un “nippolo” di polvere. Peccato che però quella “macchietta” abbia un suo perché ed anche importante. Con l’asterisco infatti vengono individuati gli alimenti surgelati.

Quante volte ci e’ capitato, sempre seguendo le performance dello chef, di ascoltare la sua profonda irritazione quando il menu’ non riportava in maniera precisa l’origine degli alimenti, peccato che per lui questo non valga ed anzi e’ proprio lui a giustificarsi con “e’ stata una dimenticanza”…

Facci capire Antonino, tu scrivi il menu’ lo correggi, lo mandi in stampa e non realizzi che stai “legittimando” un falso?
In frigo ci sono “cibi” (pasta), “non registrati”, dicono i Nas, “sono per il consumo personale”, spiega lui. Ma mi chiedo ancora, ce lo vedete voi il “Master chef” per eccellenza, riciclare avanzi?

Poi lo sfogo si conclude con “viene voglia di andar via…” Dove? Dicci dove, cosi’ sapremo per tempo dove venire a pranzare, perché con o senza asterisco la tua cucina in fondo ci piace lo stesso.