TANTI AUGURI A CHI HA REGALATO I SOLDI DELLE STATO AGLI AMICI

DI BARBARA PAVAROTTI

Buon anno alla società privata IsiameD, che, grazie a un emendamento dei verdiniani di Ala nella legge di Bilancio, ha ottenuto dal governo tre milioni di euro (un milione all’anno da qui al 2020) per promuovere il digitale italiano. La società ha la residenza digitale in Estonia (la usano molti imprenditori perchè è assai comoda), si occupa di digitale da pochi mesi e il ministro dello Sviluppo economico Calenda si è arrabbiato: “Mai dato parere positivo, non ne sapevo nulla. Non ho la più vaga idea di cosa sia. Mi sembra una roba stravagante a dir poco”. Ma ormai è cosa fatta. Il capogruppo Pd in commissione Bilancio ha accolto l’emendamento e via col tango.
Quale società privata non gradirebbe un milione all’anno di soldi pubblici per sviluppare al meglio i propri progetti? Ma la fortuna è andata a IsiameD, che, prima di convertirsi al digitale, si occupava di Asia e Mediterraneo, ed è presieduta da un ex democristiano 71enne, già ministro per i Rapporti con il Parlamento nel governo D’Alema I, in quota Udr. Insomma,qualcuno del giro, fra centristi e piddini, la conosceva.
Buon anno a chi intende votare quelli che usano i nostri soldi per graziosi regalini di Natale a società segnalate da amici.