70 ANNI DELLA COSTITUZIONE. CANCELLATI DALLA STORIA I SOCIALISTI

DI BEBO MORONI

La TV di Stato celebra i 70 anni della Costituzione con un ennesimo atto di stupro della storia. La Costituzione sarebbe stata il risultato dell’incontro tra tre grandi correnti: Cattolica, Comunista e Liberal-Democratica. E i socialisti? I socialisti con il loro 21.5 % di suffragi (ancora superiori a quelli del PCI)? Con la presidenza della Costituente affidata a Giuseppe Saragat e Pietro Nenni come relatore? Spariti. cancellati dalla storia manipolata da gente ignorante e interessata. I socialisti relegati alle barzellette, perché così fece comodo ai potentati del Britannia per affossare il Paese. E ancora i velinari e i finti storici, al servizio di quell’ordine mondiale della finanza improduttiva sono gli stessi che hanno inventato l’orrido termine “casta” applicato alla politica, sono la vera grande casta autoconservativa.
Chiedo in primo luogo ai compagni di Liberi e Uguali di protestare duramente contro la riscrittura pelosa prima ancora che vergognosa della storia.
Umberto Terracini, nobile comunista che fu, appunto dopo Saragat, secondo Presidente dell’Assemblea, sarebbe intervenuto con una delle sue leggendarie, durissime filippiche.
Il silenzio sulla destoricizzazione della realtà, favorisce solo la reazione e rende un favore alla “nuova” sinistra che non è più né comunista, né socialista, né infine sinistra.