SEQUESTRATA L’ABITAZIONE DI MORGAN: NON CORRISPONDEVA IL MANTENIMENTO ALLA FIGLIA

DI SIMONA CIPRIANI

 

Non ha perso tempo, Asia Argento, a mettere in atto la minaccia rivolta al suo ex marito Marco Castoldi in arte Morgan.
L’attrice aveva dichiarato, infatti, all’indomani delle rivelazioni del noto cantante sulla presunta violenza sessuale da lei subita dal produttore Harvey Weinstein e denunciata lo scorso autunno, di voler fargli pignorare la casa per la sua inadempienza al mantenimento della figlia Anna Lou.
In quell’occasione Morgan aveva detto la sua sulle denunce dell’ex compagna nei confronti di Weinstein rivelando di averlo sempre conosciuto come amico di Asia pur sapendo delle avances che le aveva fatto. Sempre durante l’intervista l’ex leader dei Bluvertigo aveva espresso la sua contrarietà rispetto al comportamento di Asia Argento che aveva denunciato a distanza di anni gli episodi in discussione, mettendo addirittura in dubbio che potesse essere un buon modello per la figlia.
La risposta dell’attrice è stata immediata e la ritorsione anche piuttosto facile giacché Morgan non pagava gli alimenti alla figlia nata dalla loro unione da ben sei anni.
La guerra tra i due è, quindi, continuata in tribunale con la richiesta, ottenuta, di pignoramento della proprietà del cantante che, stando a una sua esternazione su Facebook non navigherebbe in buone acque.
Pare che un forte debito con Equitalia e tutti i suoi guadagni dissipati lo avrebbero costretto a mettere all’asta tutti gli oggetti contenuti nell’appartamento, i suoi effetti personali e i suoi cimeli.
Gli abiti indossati al festival di Sanremo, i pantaloni leopardati della sua prima apparizione televisiva con i Bluvertigo, camicie, cravatte, gli accessori appariscenti che hanno contribuito a creare il suo personaggio, i suoi stessi strumenti musicali, riusciranno a trovare acquirenti interessati? Marco se lo augura davvero, per racimolare parte della cifra necessaria a coprire i suoi debiti e per dare, secondo quanto ha scritto, un taglio netto al passato dopo che chi un giorno gli aveva detto “ti amo” ha contribuito a ridurlo sul lastrico.
“ Il Morgan che avete conosciuto finora è morto” ha scritto “ Chiuso un ciclo di vita, mi preparo ad entrare in uno nuovo, fatto di musica nuova, voce nuova, corpo nuovo, stile nuovo”.
Allo sfogo pubblico dell’ex giudice di X-Factor, è giunta immediata la risposta della figlia del noto regista che, in una lettera inviata a La Stampa, rincara la dose di accuse e ribatte punto per punto alle dichiarazioni del cantante, descrivendolo come uno sconsiderato incapace di amministrare il proprio patrimonio ignorando anche le proprie responsabilità legali e morali nei confronti della figlia di sedici anni.
Un uomo immaturo e puerile che ha delegato completamente, a una madre single e in difficoltà finanziarie le cure e le attenzioni di Anna Lou.
I gravi problemi economici che Morgan dice di avere, secondo Asia Argento, non giustificano il suo disinteresse e la sua inadempienza, per la quale si è vista costretta a chiedere il pignoramento dell’appartamento; respinte al mittente anche le accuse di avere un alto tenore di vita: niente scuole private, né vita dorata tra Parigi e Los Angeles come affermato dall’ex marito.
I duemila euro mensili che Morgan avrebbe dovuto corrispondere alla figlia sono stati ritenuti congrui dal Tribunale e in linea con le sue possibilità.
Infine all’invito del suo ex di dialogare “ volando in alto” e non solo scontrandosi per motivi economici, l’attrice ha replicato che “la vita di una figlia è colma d’infinite esigenze quotidiane, morali e materiali, la cui soddisfazione da parte di entrambi i genitori è un imprescindibile obbligo morale e giuridico”.