L’IMPERO MONDIALE E LA TUA LIBERTÀ. MEMORANDUM SEMISERIO

DI PAOLO DI MIZIO

Gli americani posseggono 900 basi militari in 153 Paesi (i Paesi al mondo sono circa 190). Gli americani dicono che servono per salvaguardare la tua libertà.

Ma non è per caso che invece vogliono semplicemente dominare il mondo con la forza delle armi? Non è che l’America vuole essere o continuare ad essere l’unico impero mondiale?

Ma no, non dire eresie: l’America vuole generosamente salvaguardare la tua libertà, non ha altri interessi.

E poi gli americani ti dicono che la Corea del Nord è cattiva perché (per autodifesa) si costruisce la bomba atomica.

Anche l’Iran è cattivo, perché forse sta sviluppando (per autodifesa) missili a medio-lungo raggio. L’Iran è circondato da non meno di 30-40 basi militari americane a ridosso dei suoi confini, basi piene di missili, aerei da caccia, intercettori, bombardieri, bombe ad alta penetrazione, portaerei, sottomarini ad armamento nucleare, ecc.

Chiedi: qual è la prova che l’Iran minaccia l’America? Sciocco, la prova sta nel fatto che l’America per difendere la tua libertà ha dovuto costruire 30-40 basi militari a ridosso dell’Iran.

Dicono anche, gli americani, che la Russia è cattivissima, perché manda sommergibili in acque internazionali attorno alle proprie coste e aerei da ricognizione nello spazio aereo internazionale a ridosso dei suoi confini. Come si permette Putin? Lo spazio aereo internazionale non è di tutti, è dell’America, e le acque internazionali pure sono dell’America. Ergo, se vi navigano sottomarini americani, va tutto bene. Se si affacciano sottomarini russi, è un atto di aggressione. Ovvio, no?

E allora, siccome la Russia è cattiva, l’America ha dovuto pacificamente allargare la NATO e la cerchia dei suoi alleati portando pacificamente migliaia di missili in Romania, Bulgaria, Lituania, Lettonia, Estonia , Polonia, Ungheria, Cechia, Slovacchia, eccetera, e vorrebbe fare lo stesso con l’Ucraina: tutti paesi confinanti con la Russia.

E che cosa fa la malvagia Russia per tutta risposta? Manda navi e aerei a sorvegliare i movimenti della NATO. Questa è la prova che la Russia è davvero cattiva.

E non parliamo della Cina, che è proprio cattivissima al 1000 per 100, perché protegge con radar e missili alcuni atolli nelle acque del Mare cinese del sud. L’America dice che la Cina non può, che quegli atolli appartengono alle Filippine e/o all’Indonesia (l’una o l’altra non fa differenza per gli americani).

Ma gli affari delle Filippine e dell’Indonesia sono affari degli americani? Certo, sciocchino, perché l’America combatte per tutelare la tua libertà, è ovvio. I cinesi minacciano pure la tua libertà, non lo sapevi?

E poi bada che un giorno o l’altro gli americani ti chiameranno a difendere l’America, che è mortalmente minacciata da Cuba, un paese che purtroppo è nel loro “cortile di casa”, a due passi dalla Florida.

America minacciata? Da un paese che non ha nemmeno un millesimo della sconvolgente potenza militare americana e nemmeno un milionesimo della sua ricchezza economica?

Ma certo: Cuba è una minaccia mortale per l’America. Vuoi la prova? Eccola: l’America da 60 anni (1959) è costretta ad assediare Cuba militarmente e con le sanzioni economiche. E quei cubani cattivi dopo 60 anni ancora non sono morti di fame. Sono magri, d’accordo, mangiano poco, ma non sono ancora morti di inedia: è la prova che sono davvero cattivi, l’erba cattiva non muore mai. Per fortuna che l’America non cede e continua ad affamare i cubani.

Ah, quanti sacrifici fanno gli americani per te! Che cosa non farebbe la buona, pacifica America per difendere la tua libertà!