IN SICILIA APPRODANO 900 IMMIGRATI, RECUPERATI 4 CADAVERI. DUE SONO DI NEONATI

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO

Non si ferma il flusso migratorio. Attracca a Pozzallo, in Sicilia, la nave Ong spagnola Golfo Azzurro del dispositivo internazionale Open Arms con a bordo tre salme. Tra queste vi sono quelle di due neonati, Haid di tre mesi, morto per gli stenti sofferti durante il tragitto e di un piccolino di appena 4 giorni. Sono stati ritrovati insieme al corpo di un giovane di 20 anni, nel fondo dei barconi. Ad Augusta sono in arrivo altri 179 migranti a bordo della nave del dispositivo Eunavformed operazione Sophia, che trasporta la quarta salma. Oggi nel porto di Messina arriveranno altri 400 migranti. Complessivamente sono 11 le operazioni di soccorso che si sono susseguite negli ultimi giorni al largo della coste della Libia. Sono state salvate 1.457 persone che erano a bordo di un barcone, 7 gommoni e tre barchini. I soccorsi coordinati dalla sala operativa della guardia costiera di Roma, hanno visto impegnate motovedette della stessa Guardia costiera italiana e della Guardia di Finanza, navi del dispositivo EunavforMed operazione Sophia e delle Ong. L’Ong Open Arms” ha recuperato in mare due salme e 571 migranti, tra loro 188 donne, 153 minori e 30 neonati. Molti di loro, hanno reso noto gli equipaggi delle Ong, hanno problemi di salute anche gravi.