SI CONTINUA AD ISTIGARE ALL’ODIO RAZZIALE. FINO A QUANDO NON CI SCAPPERA’ IL MORTO

DI LUCIO GIORDANO

Forse Lc non lo sa, ma potrebbe essere querelato per istigazione all’odio razziale. Quel post che ha scritto e rimosso su facebook , dopo esser stato condiviso da 70 mila persone ( settantamila) ed aver ricevuto 120 mila like  ( centoventimila, non bruscolini) è una delle cose piu’ vergognose che ci sia capitato di leggere  in quello che un tempo, non molti anni fa,  era il Paese della solidarietà, del cuore grande grande. E che ora, con i piromani di professione che gettano tutti i giorni ettolitri di odio in giro per l’Italia,  sta prendendo sempre più fuoco. Fino al prevedibile e devastante incendio di una civiltà intera.

Lc deve ringraziare che buona parte della popolazione italiana, il cervello lo usa ancora, il cuore pompa ancora e dunque non arriverà a tanto. Però, qualche domanda è giusto porsela: cosa ha spinto costui a fotografare e postare su facebook la foto del ragazzo di colore, salito sul Frecciarossa Roma – Milano con regolare biglietto? Non immaginava, già dopo le prime condivisioni, che lo stava sottoponendo ad un linciaggio mediatico senza precedenti? E poi, perchè trarre spicce  conclusioni senza sapere come realmente fossero andati  i fatti? Brama di like e voglia di godersi il quarto d’ora di celebrità,  oppure semplice superficialità allo stato puro? Pare , secondo la ricostruzione fatta dal sito Valigia blu, che Lc abbia risposto ai commenti mantenendo in un primo momento  il punto di vista razzista. Incollandoci, già che c’era e senza motivo,  anche la vicenda della ragazza uccisa a Macerata,  e sorvolando invece sull’attentato terroristico compiuto nella stessa città da Luca Traini, il candidato marchigiano della lega nord. Poi, mentre la realtà dei fatti prendeva il sopravvento e Trenitalia diramava un comunicato ufficiale in cui i contorni della vicenda venivano chiariti , Lc rimuoveva il post. Forse si è vergognato ( si spera), o forse ha capito i rischi legali in cui stava precipitando con quel suo scritto  increscioso.

Spero solo  che Lc non abbia una moglie e, soprattutto, dei figli. Altrimenti cosa insegnerebbe ai pargoletti? L’odio, l’intolleranza verso chi ha un colore della pelle diverso, verso chi è nato dalla parte sbagliata del mondo. Forse questo insegnerebbe. Gravissimo. Ma del resto, cosa pretendere se i capi del fascio-leghismo incendiano i pozzi tutti i giorni e cercano lo scontro, vogliono bruciare Roma come tanti Nerone 2.0, senza capire che di questo passo la bomba esploderà per davvero? E non tra anni, ma tra mesi o addirittura settimane. Si vuole questo? Si, ad intuito, si vuole questo. Attenzione, però: meglio non scherzare. Perchè, se continua cosi, se si continua cioè a fomentare con incoscienza mente labili e pance ignoranti di un paese che ha perso la bussola, qui ci scappa il morto. E allora sapremo bene chi saranno i mandanti morali dell’omicidio. Sapremo bene a chi addossare la responsabilità di questo clima schifoso, irrespirabile, alimentato dalle forze politiche della destra estrema. E tutto, per un pugno di voti. Quanta tristezza fanno.