TORTA “JUVENTINA” PER I 66 ANNI DI LAMBERTO SPOSINI

DI RENATA BUONAIUTO

Lamberto Sposini, compie 66 anni e da festeggiare ha davvero tanto. Il giornalista e conduttore televisivo sebbene sia oramai lontano dal piccolo schermo a causa di un’emorragia celebrale che lo colpì il 29 aprile del 2011, poco prima dell’inizio della trasmissione “La vita in Diretta”, vanta ancora tanti fans che non lo hanno mai dimenticato.
Laureato in farmacia, inizia a muovere i primi passi nel mondo del giornalismo con la carta stampata. Nel 1978 il suo approdo in Rai che lascerà per Mediaset, ottenendo la vicedirezione del TG5. Nel 2008 una nuova offerta cattura la sua attenzione, la possibilità di condurre su RaiUno, la trasmissione quotidiana “La vita in Diretta”. Una sfida interessante, che Sposini non si lascerà sfuggire, mantenendo un taglio giornalistico, può operare approfondimenti e con la presenza di ospiti in studio, scivolare anche talvolta in dibattiti particolarmente interessanti ed articolati.
Ed era proprio in quello studio, quando un malore improvviso, fece temere per la sua vita, Ma il giornalista è combattivo, coraggioso e quella battaglia, la più importante delle sua vita doveva e voleva vincerla.
Per il suo compleanno, Sposini ha trascorso la giornata con la figlia Matilde. Nata da una relazione con la giornalista Sabina Donadio, Matilde ora ha 14 anni ed è stata da sempre la miglior medicina per lui. Per la figlia si è trasferito dopo la lunga degenza in ospedale a San Felice, un piccolo paese alla periferia di Milano. La sua ex compagna si è sposata ed ha avuto un altro figlio ma, l’affetto non è mai mutato ed ancora oggi le loro vite s’intrecciano e si affiancano quotidianamente.
La Donadio, non fa più la giornalista, ha aperto un negozio di fiori ed è lì che Sposini, in un angolo a lui dedicato con tanto di comoda poltrona, si rilassa ascoltando le chiacchiere dei clienti e canticchiando canzoni. E si, perché da quel tragico 29 aprile, Lamberto Sposini dopo una lunga e faticosa riabilitazione ha raggiunto ottimi risultati nel recupero di tutte le capacità, unico punto ancora debole la parola, con “lei” purtroppo, ancora “combatte”. Ma, magicamente il tutto scompare o si attenua vistosamente quando intona una canzone.
Da grande “comunicatore” qual’ è sempre stato, il giornalista ha trovato, comunque, un’altra strada per tenersi in contatto con il mondo, la rete. Ed ecco che anche la torta di compleanno, gli abbracci con la figlia ed i suoi nuovi e intriganti “baffi”, scivolano su instagram e viaggiano rapidamente da quanti non solo non l’hanno mai dimenticato ma, continuano ad amarlo e, chissà forse anche ad aspettarlo ancora in tv.
Dal suo sorriso accattivante, dagli occhi curiosi ed attenti, è evidente a tutti che Lamberto Sposini non ha perso la sua voglia di scrutare il mondo, le storie, le emozioni. La malattia può averlo piegato, ma non ha spezzato quel filo che lo rendeva un “padrone di casa”, accogliente e paziente, simpatico e garbato, unico neo quella “torta juventina”. Ma su questo sia chiaro non  tutti la pensano così!