MATTEO &MATTEO, LA STRANA ALLEANZA PER SCONGIURARE RICONFERMA VERTICI SICUREZZA

DI CHIARA FARIGU

Un’alleanza anomala e inaspettata quella stretta nelle ultime ore tra i due Matteo della politica italiana. Renzi e Salvini, secondo quanto riportato da Huffingtonpost, si sarebbero sentiti telefonicamente per mandare all’aria l’operazione del governo relativa alla riconferma per altri due anni dei vertici attuali dei servizi segreti, in scadenza nei prossimi mesi, esattamente tra aprile e maggio. Che infatti è naufragata. Accantonato il decreto che stava per essere firmato, è stato invece siglato un “accordo politico”, col beneplacito del Copasir (Comitato Parlamentare della sicurezza della repubblica), affidato a Lorenzo Guerini, Giacomo Stucchi e Paolo Romani.
Una mossa dal sapore altamente politico, sostengono gli addetti ai lavori, questa di “prorogare” i vertici, dopo le elezioni, per un solo anno e non per un mandato pieno, che evidenzia una “riappropriazione di sovranità da parte dei leader di partito rispetto alla prospettiva di un governo-Gentiloni dopo Gentiloni”.
Nominare i vertici dell’Intelligence è la decisione-chiave di ogni governo. Da qui l’alleanza tra i due Matteo: restituire al futuro nuovo governo questa prerogativa che, con il decreto sarebbe venuto meno.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, barba e primo piano