IL PROGRAMMA DELLA BONINO? LACRIME E SANGUE PER IL GIA’ PICCOLO CETO MEDIO

DI BARBARA PAVAROTTI

Attenzione! E diffondete per piacere. Non votate la lista Bonino (in coalizione col Pd), che tanto piace ai ricchi, ai liberal chic e agli intellettuali. Il suo programma economico prevede la reintroduzione dell’Imu sulla prima casa, cancellare l’Iva agevolata al 10 per cento, prevista per alcuni farmaci, prodotti alimentari e cultura (libri). Poi togliere pure le detrazioni sui mutui della prima casa. Il che significa stangare le famiglie. Un piano lacrime e sangue che ridurrà in miseria il già misero ceto piccolo, piccolissimo e medio. La Bonino versione 2018 è perfetta per stare insieme alla Fornero, con cui peraltro ama confrontarsi. Non lo fate, per piacere. O vi ritroverete ammazzati dalle tasse in vista di uno “splendido” futuro. Questo è il suo modo per recuperare 45 miliardi da destinare ad altro: distruggere le famiglie e tutti gli italiani che con tanta fatica – e col mutuo – si sono fatti una casa. Se non vi fidate, fate una ricerca su Google: lo ha detto lei.

Altro dettaglio non da poco che ho appreso studiando il programma di Più Europa della Bonino (apparentata col Pd). Vuole aumentare quanto lo stato dà all’Europa annualmente.Al momento è l’1 per cento del Pil, secondo lei serve il 3-4 per cento per creare strutture europee che lavorino in comune per tutti gli stati. Insomma, dobbiamo dare più soldi all’Europa. E’ una follia. Questa ci rovina. Lei vede solo l’Europa e gli stati membri tutti cagnolini al guinzaglio. Ma i soldi l’Europa li prende dagli Stati, non se li inventa. Il carrozzone europeo al momento non può combinare nulla di buono. Prima devono riformare l’Europa, poi, se gli stati potranno,daranno più soldi. No, non la votate, non deve superare la soglia di sbarramento. Dice anche che il jobs act è stato poca roba. Raramente – anzi credo mai – faccio un appello così netto. Se uno è del Pd, meglio continuare a barrare Pd, che la Bonino, che peraltro sta guardando alle sue uscite con molta perplessità. Ma solo ora che stanno diventando pubbliche perchè lei ne parla su radio e tv. Il suo programma il Pd lo sapeva, basta leggerlo. Eppure per un pugno di voti e la personalità “nobile” della Bonino si è fidanzato. Si deve “sfidanzare” altrimenti il Pd la pagherà cara.Il suo elettorato fugge.