IL PIU’ GRAVE TORTO DI RENZI? COME HA GOVERNATO

DI GIOVANNI BOGANI

Leggo che secondo alcuni il più grave torto di Renzi è stato governare. Ma il più grave torto di Renzi non è stato “governare”. E’ stato come ha governato.

Dall’arroganza, anche linguistica, del termine “rottamare” rivolto a chi in quel partito aveva una storia, e una dignita’, trattandoli come una manica di rincoglioniti, in poi.

Il resto della sua ascesa e discesa è stato un trascolorare dall’euforia del giovane vincente al delirio di onnipotenza.

Se non ci fosse stata quell’arroganza offensiva, quel far fuori ostentatamente avversari politici come un re barbaro abituato a uccidere fratelli e dignitari al banchetto (“stai sereno, Letta”), credo che l’elettorato Pd, magari aggrappato ad alcuni miti antichi (la trasparenza, l’onesta’ dei politici di sinistra, il rispetto dei lavoratori, l’attenzione alla scuola, alla sanita’ per tutti, ai deboli: tutti miti impallinati dal governo Renzi), avrebbe sopportato molto. Persino quel passare dal rosso al rosa pallido, al bianco sporco; credo che avrebbe sopportato gli scandali delle spese personali di cui oggi nessuno si ricorda più e tante altre cose.