AFRIN, LA BUGIA TURCA DELLA GUERRA AL TERRORISMO

DI ENNIO REMONDINO

È caduta la capitale del Kurdistan siriano, conquistata dai ribelli siriani appoggiati da Ankara.
– Oltre 200 mila senza cibo né acqua, ma Erdogan non si ferma.
– L’Occidente consegna tutto in mano turca.
– Irresponsabilità Usa e impotenza dell’Europa.
– Una manna per Al Qaeda (che non è morta) e per l’Isis, pronto a riformarsi.
– Nella foto di copertina, un ragazzo kurdo in fuga da Afrin su una macchina

La capitale del kurdistan siriano

Esplosioni e saccheggi ad Afrin conquistata dalle truppe turche con i loro alleati, i ribelli anti Assad dell’Esercito libero siriano… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Afrin, la bugia turca della guerra al terrorismo