KAREN E LA SUA RELAZIONE CON TRUMP: ” VOLEVA PAGARMI, MI HA FERITA”

DI ANNA LISA MINUTILLO

L’ex modella di Playboy, Karen McDougal rilascia alla Cnn un’intervista in cui parla della relazione consensuale intrattenuta con Trump.
Il tutto risale agli anni 2006 e 2007, quando Melania, moglie del Tycoon da solo un anno, era diventata mamma di Barron, unico figlio nato dal loro matrimonio.
Rivelazioni in cui Karen sostiene di aver avuto incontri con Trump durante i loro dieci mesi di relazione, almeno cinque volte al mese, scendendo anche in particolari piuttosto intimi che giungono fino al rivelare il fatto che Trump durante i loro incontri non usava nessuna protezione.
Un silenzio mediatico rotto non prima però che la stessa Karen facesse causa all’editore del National Inquirer . Nel Novembre del 2016, alla vigilia delle elezioni presidenziali, l’editore avrebbe pagato 150.000 dollari per l’esclusiva della storia che però non fu mai pubblicata.
Questo affaire è stato negato da Trump anche se a svolgere la mediazione per l’accordo da 150mila euro è stato il suo avvocato Michael Cohen. Per ironia della sorte anche Cohen si è ritrovato al centro di una vicenda simile dove la protagonista era Stormy Daniels, pornostar.
Nelle sue dichiarazioni Karen non manca di sottolineare che durante il loro primo incontro, avvenuto in un hotel di Los Angeles, Trump le offrì dei soldi.
Racconta infatti : “Dopo un rapporto intimo, tentò di pagarmi e davvero non sapevo come prenderla “.
Un’offerta che ha lasciato sul viso di Karen delle espressioni di incredulità tali da non essere in grado di riprodurre ma che sicuramente l’hanno molto ferita.
Non solo Karen che pensava di essere l’unica donna nella vita del Tycoon oltre alla moglie, ha dovuto fare i conti con una realtà che non stava come lei pensava, perché a quanto risulterebbe, vi erano anche altre donne a “prendersi cura” di Trump all’epoca. Si è ritrovata inoltre ad essere incasellata in una situazione che l’ha a suo dire ferita. Oggi Karen ha 46 anni ed ammette di essersi sentita in colpa soprattutto nei riguardi di Melania, un rimorso verso quanto accaduto, per il quale oltre al dispiacersi non può comunque fare.
La McDougal, ha incontrato Melania ad un party, dove si era recata insieme ai figli più grandi, questo l’ha portata a ricordare che Trump per farle i complimenti era solito paragonare la bellezza dell’ex coniglietta a quella della figlia Ivanka.
Potere, bellezza, fascino e denaro, ingredienti che faranno sempre parlare, occupando pagine di rotocalchi ed immaginario collettivo, ai quali forse non mancheranno sviluppi ulteriori.