QUE VIVA LULA. L’EX PRESIDENTE SI E’ CONSEGNATO ALLA POLIZIA

DI PIO D’EMILIA

QUE VIVA LULA – L’ex presidente del Brasile si consegna alla polizia. Deve scontare 12 anni di carcere.

Ho conosciuto Lula alla fine degli ’70, quando era ancora solo il leader dei metalmeccanici e poi del PT, il Partito dei Lavoratori brasiliano. Poi l’ho incontrato in altre occasioni istituzionali, quando era Presidente. L’ho sempre considerato un grande, un leader che ha saputo dare dignità ad un grande Paese e speranza ad un grandissimo popolo. Non so se le accuse che lo hanno portato a questa condanna siano vere. Voglio pensare che non lo siano. E che sia vittima di una (in)giustizia “Istituzionale”, che ha voluto rimuovere uno dei più coerenti ostacoli alla restaurazione del potere dei ricchi, in un paese dove il divario di classe è ancora enorme, e dove il 3% della popolazione detiene il 90 del PNL. Peggio delle Filippine ai tempi di Marcos (e non è che ora la situazione sia migliorata granché). Nel vedere queso corteo di macchine che lo porta in carcere, non ho potuto fare a meno di commuovermi. Un grande abbraccio, compagno Presidente.