NESSUNO, NEMMENO LE DONNE, RICORDA LE DONNE CURDE

DI VANNI CAPOCCIA

In Siria tra Assad, Erdogan, Putin, Trump, Macron, i satrapi dell’Arabia e dell’Iran, l’Isis, Israele che sembra non ci sia invece c’è il più pulito c’ha la rogna.

Avvoltoi famelici che banchettano a suon di bombe sopra quello che è rimasto della popolazione siriana, la più povera che non è potuta scappare. E sopra le donne e gli uomini curdi che hanno sconfitto sul campo l’Isis e creato un modo di essere e valori che i dittatori di quella parte del mondo non potranno mai sopportare.

Valori, quelli dei curdi del Rojava, che l’Occidente avendoli inventati dovrebbe sentire suoi, invece dopo aver usato le donne e gli uomini curdi li ha scaricati senza vergogna e senza pietà. Ed ora in Occidente nessuno, nemmeno le donne, ricorda che donne curde sono morte anche per noi.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, in piedi e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono