LA TRATTATIVA STATO-MAFIA C’E’ STATA

DI SANDRO RUOTOLO

La trattativa c’è stata. E ha spianato la strada a Forza Italia che quando si presentò nel 1994 vinse. Sono stati anni drammatici per il nostro Paese. Delegittimati i magistrati, delegittimati i collaboratori di giustizia, delegittimata l’informazione indipendente. Pochi magistrati e pochi giornalisti hanno tenuto il punto in questi anni terribili. Quelli che hanno resistito sono stati isolati dai palazzi, hanno pagato caro il prezzo della solitudine ma hanno resistito e alla fine hanno vinto. La trattativa c’è stata e pochi giornalisti hanno tentato di accendere i riflettori su questo capitolo nefasto per la storia recente del nostro Paese. La trattativa c’è stata ma nessuno degli uomini dello Stato che vi ha partecipato si è pentito. Non è ancora giunto il momento di smettere di indagare e non è ancora giunto di momento di smettere di fare domande. Certo, la sentenza di Palermo cade in un momento delicato della vita politica e se c’era qualche dubbio prima adesso non possono far finta di non sapere. Nessun governo con Silvio Berlusconi. È chiaro ai 5 stelle ma gli altri lo hanno capito? Prima in Tv e adesso in rete, su Fanpage.it ho seguito tutta l’inchiesta. E dopo 25 anni scopriamo che con Cosa nostra era stata coinvolta l’ndrangheta e l’esplosivo era arrivato anche a Secondigliano, Napoli. Su quei terribili anni ho realizzato tre inchieste di italian leaks. La prima puntata è già in rete, la seconda nella quale parleranno i magistrati palermitani della trattativa la potrete vedere presto.

L'immagine può contenere: 2 persone, vestito elegante