L’ARTE DELL’ABITARE: SUOLO, VIRTU’ RURALE E LAVORO

DI ANTONIO CIPRIANI

Coltivare cultura, un anno dopo. Che cosa ci sta mostrando nella vita questa residenza rurale, artistica e narrativa, in Valdorcia? Semi di un mondo in cui ognuno possa essere ascoltato, nel quale nessuno sia obbligato a limitare la creatività altrui. Un anno fa è partito questo nuovo progetto. Di vita, culturale, filosofico, sovversivo. Un passaggio che servisse a noi esseri umani di fare del pensiero un’azione, di non restare schiavi appesi alla macchina del sistema, provando, almeno provando, ad alzare la testa, a ragionare con senso critico, a guardare con occhi diversi. Rivoluzionario, ovvio… CONTINUA SU REMOCONTRO:

L’arte dell’abitare: suolo, virtù rurale e lavoro