QUI ROMA. TRE PUNTI SUDATI E FONDAMENTALI

DI GIACOMO MEINGATI
Era fondamentale, e la Roma oggi ha vinto, mettendo un piede e mezzo nella prossima Champions League. La qualificazione è quasi matematica, ora che restano solo la partita con la Juventus e poi col già salvo Sassuolo.
È il colpo da biliardo di Under che regala alla Roma questi tre sudati e fondamentali punti, in una partita difficile, contro un avversario ostico, e con la squadra rimaneggiata da tante assenze pesanti.
I giallorossi hanno il merito e la fortuna di sbloccare nel primo quarto d’ora una gara che, col passare dei minuti, si sarebbe inasprita e fatta più difficile, con il Cagliari ordinato e disciplinato a chiudere gli spazi, e a infastidire la difesa romanista con il solito Pavoletti, sempre pericoloso.
La Roma, dopo Liverpool, non ne ha più dal punto di vista fisico e mentale, e si affida all’esperienza e al carisma dei leader disponibili per giocare questa partita. A Alisson, a Fazio che giganteggia in difesa e supporta il giovanissimo, e peraltro positivo, Elio Capradossi; a Dzeko che non conclude molto, ma che anche in una partita dove visibilmente non ne ha più, gioca con tanta intelligenza tattica da risultare comunque decisivo; a Kolarov che garantisce la solita qualità sulla fascia sinistra; a Under che gioca con la maturità di un veterano, azzecca sempre le scelte ed è chirurgico nel buttare in rete una delle poche occasioni nitide che la Roma riesce a creare in una serata un po’ confusionaria e poco ispirata.
Come ha detto Di Francesco stesso in conferenza stampa alla vigilia della gara, per sperare di rivivere un’altra Champions da sogno, bisogna qualificarsi, e adesso davanti ci sono due partite delicate e fondamentali.
La Juventus verrà a Roma con ancora il settimo scudetto di fila da conquistare definitivamente, poi sarà il turno del Sassuolo, già salvo ma comunque sempre avversario ostico, soprattutto in casa.
La Roma mentalmente e fisicamente è arrivata al limite, ma servono le energie che sono oltre i limiti per conquistare la possibilità di un altro sogno Champions.