GLU USA ESCONO DA ACCORDO SUL NUCLEARE IRANIANO.DANNI INCALCOLABILI PER IL PAESE

DI GERARDO D’AMICO

E così gli Usa escono dall’accordo sul nucleare iraniano, costato dieci anni di sforzi diplomatici. Contenti Israele e Arabia Saudita, e non si capisce perché visto che ora l’Iran potrebbe riprendere il suo programma nucleare.

La stessa vittoria di Pirro ottenuta con la Corea del Nord: una regione denuclearizzata vorrebbe dire la partenza dalla Corea del Sud dei militari americani, lasciandola alla potenza militare convenzionale del Nord.

Ovviamente non si farà mai, ma il presidente americano intanto può aspirare al Nobel per la Pace.
Ecco cosa vuol dire eleggere mandandoli al potere personaggi abituati a giocare a poker (da noi al gioco dell’oca) senza preparazione, senza morale, senza scrupoli.

Ok, forse si porta a casa qualche piccolo interesse di categoria o personale ( da noi, le promesse fantastiche su flat tax al 15%, eliminazione della Fornero, lo stipendio a casa senza lavorare, per quelli che ci hanno creduto) ma poi i danni per il Paese e nel caso degli Usa per il mondo sono incalcolabili.

E non c’è modo di tornare indietro.