MELANIA TRUMP INAUGURA LA CAMPAGNA «CONTRO I BULLI». LANCIA LO SLOGAN «BE BEST »

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO

Melania Trump, bellissima ex modella slovena di 48 anni, lancia lo slogan: «Be Best», siate migliori, durante la sua prima conferenza stampa nel Rose Garden della Casa Bianca, brulicante di giornalisti.
La First Lady, si è presentata con gonna bianca e una giacca color bronzo, apparentemente molto emozionata. Donald Trump era in prima fila unitamente al vice presidente Mike Pence e ad altri ministri e parlamentari. Melania ha dichiarato il suo impegno nell’aiutare i più deboli e i più fragili, soprattutto i bambini.
L’iniziativa «Be Best» si fonda su tre pilastri: il «benessere fisico»; il contrasto al «cyber bullismo», la cultura dell’odio su Internet e «la lotta contro la dipendenza da oppioidi». Il suo progetto coinvolge, Google, Apple, Amazon; la ricerca scientifica dei grandi ospedali; le fondazioni no profit.
La cerimonia termina con il presidente che firma la dichiarazione del 7 maggio, giornata del «Be Best». Donald bacia sulle guance più volte Melania durante la manifestazione e alla fine della fastosa cerimonia rientrano insieme nella Casa Bianca. Un’immagine idilliaca che sembrerebbe essere contrastante con la realtà.
Difatti sembrerebbe che Melania trascorra le sue giornate lontana dal marito, nella East Wing, dove lavora con uno staff composto da sole 10 persone, la metà di quello a disposizione di Michelle Obama. Quasi mai si recherebbe nella West Wing, dove sono ubicati lo Studio Ovale e l’ufficio di Ivanka Trump. La sua percentuale di gradimento è in salita dal 47% di gennaio, al 57% di maggio, quasi quanto quella riservata a Michelle Obama, che si attestava al 62% dopo un anno e mezzo alla Casa Bianca. Ridimensionato il ruolo di Ivanka, che comunque il 14 maggio volerà a Gerusalemme, con il marito Jared e il Segretario al Tesoro Mnuchin, per l’apertura dell’ambasciata americana.
Melania si mostra in pochissimo tempo una donna altruista ed in grado di focalizzare l’attenzione su di se eclissando l’immagine sia del marito sia della figlia. Una donna forte che ha saputo superare con classe gli iniziali momenti difficili causati delle dichiarazioni sessiste proferite dal marito.