MIMMO E PEPPE (chiacchiere al bar)

DI PAOLO VARESE

Il bar semi deserto alle 11 di mattina metteva tristezza a Peppe, costretto a leggere il giornale da solo, senza commentare con nessuno. Improvvisamente alle sue spalle una voce

-Ah Pè, lassa perde non o legge er giornale che te se ingrossa er fegato

-Ah Mimmè, ma ndo eri finito?

-E che te o dico a fa, ero a casa co a sciatica per colpa delle buche di Roma

-E tu insisti a venì al lavoro coi mezzi pubblici, che su quell’auti sembra de sta sur Tagadà, a pora sindaca a voja a compralli nuovi senza avecce li sordi

-Stai mejo te co a moto, che prima dovevi evità e buche mentre ora devi cercà a strada asfaltata

-E ce lo so, ma tanto le cose stanno cambiando, a Raggi ha predisposto er censimento delle buche

-Ecco, e na vorta che le ha censite stamo a posto

-Vabbè lassamo perde, che ora annamo ar governo e le cose cambieranno

-E lo stamo a vede er governo, tra un po se pijano le ferie senza manco averlo formato

-Ma perché voi italiani siete abituati a li governi de inciuci e pastrocchi, voi mette noi duri e puri che non rinunciamo a ciò che avemo promesso?

-E infatti o vedo, er reddito di cittadinanza non se po da, dall’euro non se po uscì, a legge Fornero non se po abolì, alla fine sta a vede che lasciate tutto come era ma siccome dite che siete onesti basterà a vostra presenza, tipo spirito santo

-Sfotti, ma a te, te pare giusto che Gentiloni dica de proseguì sulla strada presa da lui, quanno che sapemo che semo li poveri d’Europa?

-E chi o difenne a Gentiloni

-E a te, te pare giusto che Berlusconi sia stato graziato e possa esse ricandidato?

-E chi o difenne a Berlusconi

-E a te, te pare giusto, che Sarvini abbia fatto elegge Bossi padre e fijo?

-E chi i difenne ai Bossi

-Vabbè allora che fai, non pji posizione?

-La pijo si posizione, a solita, piegato in avanti, perché semo noi cittadini che i mannano lissù a questi, compresi li grillini

-E che fai, non voti?

-Voto si, ma poi se sbajeno non ce li rimanno, non li arivoto

-E ner frattempo che fai?

-Faccio come ho fatto fino ad ora, incrocio le dita, ma armeno non fido di chi se dichiara onesto e chiama a raccolta solo chi lo ha votato, e che dice che si non lo hai votato allora non sei onesto manco tu anche se sei esperto

-E quali sono questi esperti, che se erano davero bravi a quest’ora non facevamo acqua da tutte le parti

-Sono sempre ar posto loro, solo che prima non venivano chiamati perché li politici mettevano l’amichetti loro ai posti giusti anche impreparati, mentre ora invece…pure, solamente che non so amichetti ma aderenti al movimento

-E so aderenti si

-Come er culo alla camicia

-Vabbè me stai a fa pentì d’esse tornato ar lavoro, nnamosene prima che litigamo

Ed uscirono dal bar, lasciando il giornale aperto sul bancone