FARE UNA SANA OPPOSIZIONE ALLE COSE CHE NON CI PIACCIONO DI QUESTO GOVERNO

DI GIOVANNI PAGLIA

Alcune cose del programma Lega-M5S mi piacciono e non ho problemi a dirlo: il no alla TAV, che mi auguro valga anche per tutte le altre opere grandi quanti inutili; lo stop al CETA, al TTIP e alla direttiva Bolkenstein, che sono strumenti utili solo a peggiorare le condizioni di vita delle persone; l’attenzione posta sui temi ambientali, sulla cura del ferro, sul cambio di paradigma energetico; un passo in avanti contro la Fornero, anche se siamo molto lontani da un sistema pensionistico degno.
Non è un buon motivo per dimenticarci l’accoppiata flat tax-maxicondono, la caccia ai migranti e a agli emarginati, la sparizione di qualsiasi accenno ai diritti dei lavoratori, compreso quello alla vita, l’idea di fondo che l’Italia si fermi al Rubicone e somigli molto alla Padania.
Non c’è bisogno di essere timidi, nè di urlare al rischio democratico: basta una sana e robusta opposizione, che sappia essere spingere nella direzione giusta, mettere un muro davanti agli attacchi allo stato di diritto e soprattutto tornare nella società.

Risultati immagini per GIOVANNI PAGLIA FARE UNA SANA OPPOSIZIONE ALLE COSE CHE NON CI PIACCIONO DI QUESTO GOVERNO