MIGRANTI: QUAL E’ LA DIFFERENZA TRA LA POSIZIONE DI SALVINI E QUELLA DI MINNITI?

DI ALBERTO BENZONI

Quale è la differenza tra la posizione di Salvini e quella di Minniti ?
La differenza è fondamentale; almeno dal punto di vista della sinistra umanitaria. E consiste nel fatto che Salvini vuole impedire ai migranti di arrivare mentre Minniti vuole impedirgli di partire; sottolineando che tutto ciò viene fatto per il loro bene. Niente bisogno di raccogliere tutti i risparmi della famiglia per intraprendere il viaggio. Niente bisogno di percorrere migliaia di chilometri di deserto, alla mercè di trafficanti e di tagliagole. Niente bisogno di contare sulle complicità di autorità locali, con il pericolo di essere trattenuti in luogi orrendi e di subire ulteriori soprusi. Niente bisogno di imbarcarsi in mezzi di fortuna, alla mercè di persone che, a differenza dei negrieri di una volta ( in questo persone serie e affidabili), non hanno nessun particolare interesse a farli arrivare a destinazione. Niente bisogno di morire ( quasi ventimila persone); e di sottoporci, noi della sinistra umanitaria e sensibile di fronte ad uno stress emotivo alla lunga insostenibile.
Una soluzione ideale. E per tutti. Per i potenziali migranti che potranno finalmente vivere felici nel loro ambiente naturale, in attesa degli imprecisati ma immancabili soccorsi dell’occidente. E soprattutto per noi, disposti ad accoglierli ma a condizione che non arrivino .
C’è purtroppo la possibilità che qualche potenziale migrante non riesca, anche perchè indotto in errore dai “trafficanti”, a capire la bellezza e la profonda umanità di questo approccio; e che continui ad intraprendere un viaggio senza speranza. Ma almeno ci verrà risparmiato l’orrore di vederlo morire davanti ai nostri occhi.