CASA DELLE DONNE, PETIZIONE CONTRO LA MOZIONE GUERRINI

DI LOREDANA LIPPERINI

Quando Gemma Guerrini, laurea in lettere moderne, svariate pubblicazioni di paleografia all’attivo, una totale insensibilità al dialogo e un’evidente ossessione per il Pd (tutto è Pd, il mondo che non è il suo è Pd, gli altri sono Pd anche quando non lo sono, chi osa contestarla è Pd, evvabbé), fece quel che fece e disse quel che disse contro i feticisti del cinema, un appello firmato da Bernardo Bertolucci, Paolo Sorrentino, Gianni Amelio, Dario Argento, Emanuele Crialese, Ferzan Özpetek, Marco Tullio Giordana e Paolo Virzì, fra gli altri, la condusse a un passo indietro. Adesso c’è una petizione, affinché fermi quel che sta facendo contro la Casa Internazionale delle Donne, firmata fra le altre da amiche scrittrici come Silvia Avallone, Teresa Ciabatti, Elena Giannini Belotti, Rosetta Loy, Dacia Maraini, Michela Murgia ,Valeria Parrella, Evelina Santangelo, Alessandra Sarchi, Chiara Valerio. E ne sto citando poche.
Niente. Guerrini non solo non si ferma, ma si permette parole intollerabili per qualsiasi personalità politica. “io dovrei rispondere in nome di persone citate dal Foglio e rendere conto delle loro emozioni?” (in risposta a un articolo del Foglio sulla Casa, definito “gossip”). “Ora stiamo cercando di salvare il bambino buttando l’acqua sporca. Che va buttata”. “Andare avanti con slogan stucchevoli (quando non con insulti come successo in aula e qui), non cambierà la realtà”. “l tempo delle chiacchiere vuote è finito”. “Leggete qualche documento, informatevi sui fatti e scendete dalla cattedra”. Questo per tacere delle sue sostenitrici, che passano dal “siete rimaste agli Inti Illimani”, al “Sono donna e non femmina femminista”. “Basta col buonismo e con le frikkettone”.
Quello che sta avvenendo a Roma, per ossessione personale, ripeto di temere, e non per azione politica, è agghiacciante. Mi chiedo, vi chiedo, come mai alle voci (maschili, per lo più) del cinema la signora Guerrini ha dovuto dare ascolto e alle voci delle donne mostra i denti. Sì, sono arrabbiata. Sì, trovo questa vicenda spaventosa. Sì, si stanno dimostrando quel che temevamo. E anche peggio.