SI PASSA DA BOSSI A SALVINI E DA UNA REPUBBLICA ALL’ALTRA

DI CLAUDIO VALERI

https://www.alganews.it

Tempo fa, Umberto Bossi indirizzava il tricolore al cesso, oggi il suo erede Salvini dice “prima gli italiani” ed appare quasi nazionalista. Cambiano le cose, mentre chi voleva un Presidente del Consiglio votato dal popolo, sceglie un professore universitario che non si è presentato alle elezioni. Sempre Salvini è preoccupato per il troppo uso di psicofarmaci. Qualche volta servono per allontanare la depressione, malattia anche di un popolo che, perso un ruolo strategico internazionale, politico ed economico, si arrabatta come può dopo aver seppellito la Prima Repubblica che, pur tra tanti errori, aveva proposto politici di rango, alcuni imbrigliati dai blocchi, altri troppo ambiziosi, ma al confronto.

Immagine correlata