REALISMO, TATTICA INTELLIGENTE E GRADUALISTA NEL PROGRAMMA 5S

DI LEONARDO MASELLA

Capisco, ma ovviamente non condivido, la critica da destra al nascituro governo, perchè sono inaffidabili per la Nato, la Ue e i cosiddetti mercati. Non capisco la critica da sinistra, di chi dice che stanno facendo passi indietro rispetto a quando facevano opposizione, che si stanno rimangiando l’uscita dalla Nato e dalla Ue. In Italia non c’è una situazione rivoluzionaria, le masse hanno votato 5Stelle non perchè vogliono fare la rivoluzione ma perchè vogliono finirla con i vecchi partiti (Pd e Forza Italia) e abbindolati da una campagna qualunquistica e anti-politica. Quindi per fortuna i 5Stelle stanno applicando un po’ di realismo e di tattica intelligente e gradualista, altrimenti darebbero enormi pretesti al Pd, a Forza Italia e ai mass-media controllati da loro. Anche se non escono subito dalla Nato e dall’Euro, mi accontenterei alla grande se già togliessero le sanzioni alla Russia, rimettessero in discussione la missione di guerra in Afghanistan e le basi Usa e Nato sul territorio italiano e cominciassero a battere i pugni a Bruxelles facendo da sponda a Grecia e Portogallo (governati da sinistra).