TORNEREMO PRESTO A VOTARE E NIENTE SARA’ COME PRIMA

DI SANDRO RUOTOLO

Torneremo presto a votare e niente sarà come prima. Quella che si è aperta ieri è la più drammatica crisi istituzionale del nostro Paese. Salvini ha imposto la sua linea e i 5 stelle l’hanno seguita, subalterni al leader lepenista. Il Quirinale non aveva altra scelta e le dichiarazioni in diretta Tv di ieri sera di Sergio Mattarella testimoniano la gravità della situazione. Certo, occorrebbe cambiare il Rosatellum ma siamo già in campagna elettorale. C’è poco tempo per costruire un’alternativa credibile alla destra ma non vedo altre strade percorribili. Non vorrei essere costretto a votare il meno peggio. Non ci penso proprio di rimanere a casa.