LA SINISTRA POSSIBILE

DI PAOLO BUTTURINI

Una sinistra radicalmente socialista e antiliberista (quella comunista è di là da venire, ma verrà) adesso lancerebbe questi slogan

1 – Azzerare questa Europa
2 – Sospendere i trattati e per un periodo limitato e ridare sovranità agli stati
3 – Rimodellare un’Unione Europea veramente democratica e solidale
4 – Uscire dall’austerità
5 – Ridiscutere i debiti sovrani
6 – Si al reddito di disoccupazione e di sostegno (con investimenti sulla formazione e riqualificazione) e rispetto della Costituzione sulla tassazione progressiva
7 – Politica dei migranti basata su flussi programmati, pari diritti politici, sindacali, economici
8 – Sicurezza con controllo del territorio ma rispetto della libertà e dignità della persona
9 – Primi investimenti in politiche industriali basate sul mercato digitale
10 – Investimenti di lungo corso sulla scuola e la ricerca

Non è una mia pensata astrusa: è (più o meno) il programma di Podemos, Die Linke, La France Insoumise, il Bloco de Esquerda e il Labour. Possibile che nessuno lo faccia proprio e riparta da qui (con l’azzeramento dei gruppi dirigenti ormai logori oltreché sconfitti)?

Nessun testo alternativo automatico disponibile.