NASCE IL GOVERNO CONTE

DI CLAUDIA SABA

La mattinata al Quirinale ha visto il susseguirsi di telefonate e incontri tra i leader dei due schieramenti politici Lega e Cinque Stelle.
La Presidente del Senato Casellati è stata la prima a conferire con il Presidente Mattarella che ha poi proseguito le consultazioni in una
lunga telefonata svoltasi con il Presidente della Camera Roberto Fico.
Cottarelli, incaricato qualche giorno fa dal capo dello stato alla formazione di un governo tecnico, è rimasto a disposizione per l’intera giornata nell’eventualità non si riuscisse a formare un governo politico.
Le trattative tra lega e M5S sono andate avanti per tutto il giorno fino a pomeriggio avanzato, quando è arrivato da Genova, anche il nullaosta di Matteo Salvini: “La porta io non l’ho mai chiusa”, ha dichiarato il leader del Carroccio circa l’eventualità di spostare Savona ad un’altro dicastero.
Anche da Washington è arrivato l’appoggio USA al tentativo di governo giallo-verde. Alle 19.30 la lista dei ministri era già al vaglio del Capo dello Stato e Cottarelli ha dichiarato di rinunciare
al mandato conferitogli per la formazione di un governo tecnico.
Per le 21:00 il Capo dello Stato ha convocato il Professor Conte a cui, molto probabilmente, affiderà l’incarico per la formazione del nuovo governo politico Cinque Stelle-Lega.
Tutto è pronto per il giuramento delle cariche istituzionali che avverrà domani dinanzi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.