LA SEDICENTE SINISTRA DEI 5STELLE E’ COME IVA ZANICCHI

DI VANNI CAPOCCIA

Dalla nascita del governo DiMaio-Salvini si susseguono gli inviti a non polemizzare, a non dire, ad aspettare per vedere come va. La maggior parte delle persone che rivolgono questi inviti sono elettrici ed elettori del M5S, molto duri con il Pd di Renzi, che dicono di essere di sinistra.

Questi novelli e novelle Iva Zanicchi (la ricordate? chiedeva in TV di lasciar lavorare il cavaliere appena eletto) chiedono ad altri di comportarsi come loro non si sono comportati. Credo che lo facciano perché gli pesa che venga ricordata la natura di destra estrema e razzista del governo che hanno contribuito a far nascere. Governo che è nato, a mio parere, anche per il troppo silenzio usato in passato.

Per il troppo silenzio dei seguaci di Renzi che non hanno mai avuto il coraggio di dirgli che stava sbagliando tutto come ora non hanno quello di chiedergli di mettersi da parte. Per il silenzio di fronte alle volgarità di Grillo e seguaci per non finire sotto le forche caudine dei killer da tastiera. Per il silenzio di fronte a giornalisti, considerati amici perché nemici del nemico Renzi, come Travaglio e Scanzi che a piene mani gettavano le basi culturali della neo destra pentafascioleghista alla Salvini e Di Maio.

Dicono, loro che li hanno fatti vincere, che se uno parla vinceranno ancora di più. Mi dispiace ma continuerò a pensare, a scrivere, a parlare.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, cibo e spazio al chiuso