ALGANEWS POESIA. UN VELEGGIARE INTORNO

DI GIANFRANCO ISETTA

Il corpo è definito dalla pioggia
colma di un puro dialogo con l’aria
e il vento complici di una mancanza
tenue ricca di morbidi silenzi

in un vano oscillare di memorie

per veleggiare intorno a certe rotte
tessute da una madre generosa
sino all’essenziale, là in fondo, dove
s’illumina qualcosa che soccombe.

Immagine correlata